Volontari

Carta dei valori dei Gruppi di Volontariato Vincenziano (GVV) della Lombardia

(La carta etica dei volontari è stata scritta a più mani, con il contributo dei volontari stessi.)

Il volontario vincenziano condivide tutti i principi espressi nella carta dei valori del volontariato e vi si uniforma nel rispetto della propria specificità e dello spirito vincenziano.

1. Fedele al carisma di San Vincenzo il volontario GVV intende la carità come amore, giustizia, servizio alla promozione della persona e impegno sociale: ha le proprie radici nel Vangelo, vedendo nel povero l’immagine di Gesù Cristo.

2.  Nell’attività caritativa il volontario GVV si impegna ad applicare e sviluppare le 5 virtù proposte dal Fondatore: semplicità, umiltà, mansuetudine, mortificazione e zelo.

3.  Il volontario GVV cerca di recuperare il “potenziale rivoluzionario” della carità di San Vincenzo: la spinta innovativa nella Chiesa e nella società, attento all’evoluzione dei tempi.

4.  La carità vincenziana non è solo operativa, ma si fonda su un pensiero creativo e originale che si è evoluto nel tempo. Dalle esperienze della base, infatti, il volontario GVV ha approfondito il concetto culturale di carità, sviluppando il proprio pensiero verso l’autopromozione, l’empowerment, la corresponsabilità sociale, il cambio sistemico.

5.  Il volontario GVV opera all’interno di una associazione organizzata, perché la carità diventa più efficiente ed efficace se svolta in gruppo, garantendo continuità e serietà.

6.  Il volontario GVV si indirizza alle famiglie in difficoltà, con particolare attenzione alla donna colpita due volte, perché povera e perché donna.

7.  I Gruppi operano per un servizio ai poveri con iniziative diversificate quali la visita domiciliare, i centri di ascolto, i progetti di sostegno alle famiglie, ai minori, agli anziani e alle persone sole, ecc. L’ascolto è lo strumento per avvicinare l’altro, stabilendo un contatto diretto, personale e personalizzato, per creare una relazione di reciprocità.

8.  Una delle caratteristiche del lavoro vincenziano dei Gruppi è il lavoro in rete con i servizi pubblici e le associazioni\ del privato sociale del territorio.

9.  La collaborazione con le suore Figlie della Carità e con i Padri della Missione, voluta dallo stesso San Vincenzo, è un elemento fondamentale e indispensabile dell’attività dei GVV e di tutta la Famiglia Vincenziana.

10.  La dimensione internazionale del volontariato vincenziano è fonte di valore e di forza, di formazione culturale, spirituale e sociale, di studio, conoscenza, collaborazione e consapevolezza. Inoltre essa garantisce la rappresentanza del volontariato vincenziano presso le principali istituzioni mondiali.

 

Per chi desidera saperne di più sul volontariato, si consiglia di leggere anche la Normativa nazionale sul volontariato 
Legge n. 266 del 11 agosto 1991 » (pdf)

Se desiderate dedicare un po’ di tempo agli altri e pensate di poter condividere con noi l’impegno nei nostri servizi/attività compilate la scheda allegata, inviatela per mail o per fax. Sarete contattati al più presto per un colloquio. 

E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel / Fax: 02 37643556 - Tel. 3470542802